a
Copyright 2016 Avvocati Monza.
All Rights Reserved.

14:30 - 19:30

Ora ricevimento al pubblico

039 2917843

Chiamaci per una consulenza

Search

Diritto civile

Avvocati Monza > Diritto civile

Debiti snc: responsabilità dei soci

Come tutti sanno, i soci di una snc rispondono illimitatamente per i debiti contratti dalla società, ovvero anche con il proprio patrimonio personale. D'altro canto, può accadere che i soci della snc possano decidere di trasformare la società anche in presenza di debiti, scegliendo un regime societario che consenta a tutti o ad alcuni di essi di non rispondere più illimitatamente per i debiti sociali. Il Codice Civile, agli artt. 2498 e ss., disciplina, appunto, i casi di trasformazione delle società e prevede delle tutele in favore dei creditori di esse. In primo luogo, la trasformazione della società deve risultare da atto pubblico,...

Continue reading

Animali domestici in caso di separazione

A chi saranno affidati gli animali domestici in caso di separazione della coppia? Chi provvederà alle spese per il mantenimento degli animali domestici? Stai per separarti e, dopo aver diviso ogni bene presente in casa, è arrivato il momento di decidere con chi debba andare il cane, il gatto o altri animali domestici che sino a quel momento facevano parte della famiglia. Poiché il cane, il gatto e gli altri animali domestici non possono essere divisi in due come gli altri beni che erano in comunione, dovrai trovare una soluzione in accordo con il tuo ex marito/moglie.   Avete così deciso che gli animali...

Continue reading

tfr del coniuge divorziato: spetta all’ex coniuge per il 40%

tfr. del coniuge divorziato

Il tfr del coniuge divorziato spetta all'ex coniuge, limitatamente ad una quota.   Ciò è quanto è stato stabilito dalla legge sul divorzio, la quale intende soddisfare il principio di solidarietà tra gli ex coniugi, consentendo ad uno di essi di poter godere, anche in un momento successivo, di una quota percentuale del tfr maturato dall'altro coniuge in costanza di matrimonio.   Il tfr del coniuge divorziato consiste in tutti quei trattamenti di fine rapporto derivanti sia da lavoro subordinato che da parasubordinato,  che si traducono in una quota differita della retribuzione spettante al lavoratore, condizionata (per poter essere riscossa) alla cessazione del rapporto di lavoro, qualunque ne sia...

Continue reading

il risarcimento dei danni da sinistro stradale

tfr. del coniuge divorziato

Per avere il diritto di richiedere il risarcimento dei danni da sinistro stradale è necessario farne denuncia tempestivamente e per iscritto.   Tale obbligo è assolto anche tramite la compilazione e l’invio del modulo di constatazione amichevole, compilato in ogni sua parte e sottoscritto dai conducenti di tutti i veicoli coinvolti.   Qualora il sinistro ha come protagonisti due veicoli a motore identificati ed assicurati e da esso siano derivati danni ai veicoli stessi o ai loro conducenti, i danneggiati non colpevoli devono rivolgere la richiesta per ottenere il risarcimento dei danni da sinistro stradale alla propria compagnia di assicurazione.   L’assicurazione, dopo aver ricevuto la richiesta di risarcimento...

Continue reading

Assegno di divorzio: conterà l’indipendenza economica

Per l'assegno di divorzio conterà l'indipendenza economica e non più il tenore di vita avuto in costanza di matrimonio. Così si è pronunciata la Corte di Cassazione con sentenza del 10.05.2017 n. 11504,  stravolgendo un orientamento giurisprudenziale trentennale. I Giudici della Suprema Corte hanno, infatti, stabilito che da oggi l'assegno di divorzio sarà calcolato sulla base del criterio di autosufficienza del coniuge che lo richiede e non più sul tenore di vita matrimoniale. Conseguentemente, il diritto a vedersi riconoscere l'assegno di divorzio sarà valutato sull'indipendenza o autosufficienza economica dell'ex coniuge che lo richiede. La Cassazione motiva tale decisione affermando che una volta sciolto il matrimonio...

Continue reading

Il Contratto Preliminare di Compravendita

Il contratto preliminare di compravendita è lo strumento contrattuale con il quale colui che intende vendere o acquistare una casa (o qualsiasi altro immobile) si impegna, per iscritto a pena di nullità (il contratto nullo non produce alcun effetto), a fare ciò.   Ebbene, i soggetti che stipulano un contratto preliminare di compravendita si obbligano giuridicamente, con efficacia vincolante tra di loro, ad alienare e ad acquistare l’immobile.   Ciò significa che le parti del contratto, ovvero il promittente venditore (colui che desidera vendere l'immobile) ed il promittente acquirente (colui che vuole acquistare l'immobile), si obbligano, rispettivamente, a vendere e acquistare la casa e quindi si impegnano a...

Continue reading

Il bene in comunione legale può essere pignorato

misure di sicurezza

Il bene in comunione legale può essere interamente pignorato dal creditore, anche se colui che ha contratto il debito è solo uno dei coniugi. Lo dice la Corte di Cassazione, sezione III civile, nella sentenza n. 6230/2016 rigettando il ricorso di una coppia coniugata in regime di comunione dei beni, contro la procedura esecutiva immobiliare che aveva colpito un immobile, appunto, in comunione legale.   In questi casi, secondo la Suprema Corte, il coniuge non debitore non ha il diritto di che oggetto dell'esecuzione sia solo una quota del bene comune, né che la vendita forzata sia limitata ad una sola porzione materiale che corrisponda, per valore, alla...

Continue reading

Affido dei figli minori dopo la separazione

L'affido dei figli minori dopo la separazione consiste nella suddivisione della responsabilità genitoriale sui figli minorenni in situazioni di non convivenza dei coniugi, causata dalla separazione e dal divorzio dei genitori.   Il nostro ordinamento, con la riforma introdotta del 2006, predilige la forma di affido dei figli minori dopo la separazione che sia condiviso o congiunto, con il quale si prevede, in caso di cessazione della convivenza dei coniugi, l'attribuzione ad entrambi della responsabilità genitoriale in regime di comune accordo, lasciando ad uno solo di essi la collocazione prevalente dei figli.   Ciò significa che i genitori eserciteranno la propria responsabilità genitoriale sui...

Continue reading

La responsabilità professionale del medico e della struttura sanitaria

Responsabilità professionale medici

Nel corso degli ultimi anni il numero di cause di accertamento della responsabilità medica introdotte dai cittadini è aumentato esponenzialmente. In caso di responsabilità professionale del medico si devono, preliminarmente, distinguere due profili. Il primo riguarda la responsabilità della struttura sanitaria (ove opera il medico) nei confronti del paziente. Tale responsabilità ha natura contrattuale e può derivare sia dall’inadempimento delle obbligazioni direttamente a proprio carico previste dall’art. 1218 c.c., sia dall’inadempimento della prestazione medico-professionale eseguita dal sanitario all’interno della struttura, in quanto ausiliario dell’ente, ai sensi dell’art. 1228 c.c. Nel suddetto caso, la Suprema Corte fonda la responsabilità della struttura sanitaria nei confronti del...

Continue reading

In vigore il nuovo Regolamento UE sulla Privacy

Regolamento Privacy

Dopo la pubblicazione del 4 maggio 2016 sulla Gazzetta Ufficiale dell’Unione Europea, il 25 maggio del 2016, è entrato in vigore il nuovo Regolamento n. 679/2016 in materia di protezione dei dati personali ( Privacy ). Nonostante l’entrata in vigore, però, è stato previsto che tutti i paesi dell’Unione Europea avranno due anni di tempo per darne applicazione interna adeguandosi alle nuove norme. Trattandosi di regolamento, questo sarà immediatamente applicabile senza alcuna necessità, per i singoli Stati, di introdurre una norma interna di recepimento. Per quanto riguarda il nostro Paese, il nuovo Regolamento va a sostituire il Codice Privacy del 2004. Il cambiamento...

Continue reading