a
Copyright 2016 Avvocati Monza.
All Rights Reserved.

14:30 - 19:30

Ora ricevimento al pubblico

039 2917843

Chiamaci per una consulenza

Search

lessons of the kamasutra of sydney cole. 3gp sextube stella marie is making a list of everything that n.

Successioni e Donazioni

Avvocati Monza > Successioni e Donazioni

Si ha successione in un rapporto giuridico quando questo, pur restando inalterato nei suoi elementi oggettivi, viene trasmesso da un soggetto ad un altro.

La successione comporta, quindi, il subingressso di un soggetto ad un altro nella titolarità di uno o più rapporti giuridici: fermo il rapporto, muta il titolare.

Con riferimento al presupposto dal quale dipende (contratto o decesso) la successione può essere inter vivos o mortis causa.

 

In particolare, la successione si qualifica mortis causa, cioè a causa di morte, quando trova il suo presupposto nella morte del soggetto al quale facevano capo i rapporti che vengono trasmessi.

 

La successione a causa di morte si distingue in successione a titolo universale e successione a titolo particolare.

Con la morte, le capacità che fanno capo al soggetto si estinguono incondizionatamente; i diritti, invece, si estinguono o si trasmettono ad altri, a seconda della loro natura e cioè:

  • i diritti personalissimi, inerenti alla persona, vengono meno al momento della morte (il diritto al nome, all’integrità personale, alla libertà ecc);
  • i diritti patrimoniali vengono, invece, trasmessi ad altri soggetti.

 

La donazione è un contratto, col quale una parte (donante), per spirito di liberalità, arricchisce l’altra (donatario), disponendo a favore di questa di un suo diritto o assumendo verso la stessa un’obbligazione.

 

Gli elementi della donazione sono:

lo spirito di liberalità del donante: esso costituisce la causa di tutti i negozi liberali e non va confuso con i motivi individuali e contingenti, che spingono il singolo alla libertà;

l’arricchimento, ossia l’incremento del patrimonio del donatario con correlativo depauperamento del donante.

 

Questo effetto si realizza sia quando il donante dispone di un diritto (donazione reale) sia quando egli assume, nei confronti del donatario, un’obbligazione (donazione obbligatoria) sia quando libera da un debito il donatario (donazione liberatoria, ammessa dalla maggior parte della dottrina e della giurisprudenza).[/vc_column_text][/vc_column][/vc_row]